Come igienizzare correttamente le mani

Disinfettare correttamente le mani è una sana abitudine che dovrebbe essere mantenuta sempre, al di là dei periodi di emergenza sanitaria. Le mani vanno lavate spesso, in modo corretto e con i prodotti giusti.

Premettiamo che le mani vanno lavate anche se non sembrano visibilmente sporche: batteri e virus possono essere presenti sulla nostra pelle anche se non visibili. Più in basso trovi le indicazioni del Ministero della Salute su quando bisogna lavare le mani ma adesso vediamo perchè e come lavare le mani.

Perché lavare le mani frequentemente

Le nostre mani sono continuamente in contatto con oggetti, superfici ed altre persone e per questo motivo diventano un veicolo per virus e batteri patogeni che riescono a passare velocemente da una persona all’altra anche senza che ce ne accorgiamo.

Inoltre alcune ricerche riportano che ogni persona mediamente si tocca il viso – anche senza farci caso – 23 volte ogni ora. Dal momento che occhi, naso e bocca sono le “porte di ingresso” che consentono al virus di attaccare il nostro organismo, è facile comprendere che l’igiene delle mani è di primaria importanza per ridurre la probabilità di essere infettati dal Covid-19 come da altri virus.

Come lavare le mani correttamente

Il comune sapone, unitamente all’azione dell’acqua, è sufficiente per una corretta igiene delle mani. Nel caso in cui non si abbia a disposizione dell’acqua per il risciacquo, bisogna ricorrere agli igienizzanti (o hand sanitizers) che basano la propria funzione disinfettante sulla presenza di alcool al loro interno. Gli igienizzanti a base di alcool devono essere utilizzati senza acqua, altrimenti perdono la loro efficacia.

Come lavare le mani con acqua e sapone

1. Bagna bene le mani con acqua

Bagna bene le mani con acqua

2. Applica una quantità di sapone sufficiente a coprire tutta la superficie delle mani

Applica una quantità di sapone sufficiente

3. Strofina bene palmo contro palmo

Strofina bene

4. Strofina il palmo sinistro sopra il dorso destro intrecciando tra loro le dita e viceversa

Strofina il palmo sinistro sopra il dorso destro

5. Strofina la parte superiore delle dita contro l’altra mano

Strofina la parte superiore

6. Strofina palmo contro palmo, intrecciando tra loro le dita

Strofina palmo contro palmo

7. Strofina i pollici stringendoli nel palmo della mano opposta

Strofina i pollici

8. Strofina la punta delle dita contro il palmo della mano opposta

Strofina la punta delle dita

9. Strofina i polsi, stringendoli nella mano opposta

Strofina i polsi

10. Sciacqua accuratamente con l’acqua

Sciacqua accuratamente con l’acqua

11. Asciuga con una salvietta monouso

Asciuga con una salvietta monouso

12. Usa la salvietta monouso per chiudere il rubinetto

Usa la salvietta monouso per chiudere il rubinetto

 

Come lavare le mani con soluzione alcolica

1. Versa nel palmo della mano una quantità di soluzione sufficiente per coprire tutta la superficie delle mani

Versa nel palmo della mano una quantità di soluzione sufficiente

2. Strofina bene palmo contro palmo

Strofina bene palmo contro palmo

3. Strofina il palmo sinistro sopra il dorso destro intrecciando tra loro le dita e viceversa

Strofina il palmo sinistro sopra il dorso destro

4. Strofina la parte superiore delle dita contro l’altra mano

Strofina la parte superiore delle dita contro l’altra mano

5. Strofina palmo contro palmo, intrecciando tra loro le dita

Strofina palmo contro palmo

6. Strofina i pollici stringendoli nel palmo della mano opposta

Strofina i pollici stringendoli

7. Strofina la punta delle dita contro il palmo della mano opposta

Strofina la punta delle dita

8. Strofina i polsi, stringendoli nella mano opposta

Strofina i polsi

9. Una volta asciutte, le tue mani sono pulite

Le tue mani sono pulite

Un corretto lavaggio delle mani con acqua e sapone è un’operazione che richiede almeno 40-60 secondi per essere effettuata in modo accurato, mentre con gli igienizzanti a base alcolica risultano mediamente sufficienti 30-40 secondi.

È buona norma utilizzare gli igienizzanti a base alcolica solo in assenza di acqua e sapone, poiché il loro utilizzo prolungato può provocare secchezza della pelle ed invecchiamento precoce delle mani.

Per evitare questo problema, esistono alcuni ingredienti, come gli estratti di camelia, che sono in grado di attenuare l’effetto dell’alcool, dando freschezza e morbidezza alla pelle, con un effetto rigenerante.

Nel nostro catalogo trovi lo spray igienizzante Biodefence, studiato per queste caratteristiche e disponibile per privati ed aziende con i comodi dispenser da banco o le eleganti colonnine da pavimento.

Quando bisogna lavare le mani

Fino a qui abbiamo spiegato “come igienizzare correttamente le mani”, adesso vediamo quando è necessario lavarle.

Come detto, le mani vanno lavate anche se non sembrano visibilmente sporche per eliminare impurità e virus non visibili ad occhio nudo. Inoltre è molto importante prestare massima attenzione all’igiene delle mani quando si è fuori casa, in luoghi pubblici o comunque in luoghi frequentati da molte persone.

Come indicato dal Ministero della Salute, le mani devono essere sempre igienizzate prima di:

  • mangiare
  • maneggiare alimenti
  • somministrare farmaci
  • medicare o toccare una ferita
  • applicare o rimuovere lenti a contatto
  • usare il bagno
  • cambiare un pannolino
  • toccare un ammalato

È inoltre sempre necessario igienizzarle dopo:

  • aver tossito, starnutito o soffiato il naso
  • essere stati a contatto con persone ammalate
  • essere stati a contatto con animali
  • aver usato il bagno
  • aver cambiato un pannolino
  • aver toccato cibo crudo (soprattutto carne, pesce, pollame e uova)
  • aver maneggiato spazzatura
  • aver usato un telefono pubblico
  • aver toccato soldi, bancomat o carte di credito
  • aver usato un mezzo di trasporto
  • aver soggiornato in luoghi affollati (palestre, sale di aspetto, aeroporti, cinema, ecc.)

SFOGLIA ADESSO IL CATALOGO BIOMANI